Essere produttivi senza rinunciare a essere felici: realtà o utopia?

Essere produttivi senza rinunciare a essere felici: realtà o utopia?

Cosa significa essere produttivi e cosa invece significa essere felici. In un’epoca storica veloce, in tutti i sensi, se ne parla spesso e altrettanto spesso per la mancanza di felicità si dà la colpa alla troppa necessità di produttività.

Eppure se quest’ultima fosse ben incanalata dovrebbe riuscire a essere il motore della soddisfazione personale che a sua volta diventerebbe uno dei mattoncini della nostra felicità.

È proprio vero che viviamo così tanto fuori da noi stessi da non essere più in grado di capire quali sono i nostri desideri e qual è la strada giusta per poterli raggiungere? O si tratta invece di una banale scusa per giustificare una pigrizia emotiva, personale e sociale?